Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

L’evento

castello di san gaudenzio (6)_display

Antonietta Mazzeo

Antonietta Mazzeo

Sabato 14 e domenica 15 maggio 2016 torna in grande stile in Oltrepò Pavese “Bollicine in Castello”, per la sua terza edizione. L’evento sarà a cura di FQ-Communication/Mabedo (partner il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese) con l’obiettivo di valorizzare le grandi produzioni spumantistiche, locali e nazionali, selezionate dalla sommelier e brand ambassador della manifestazione, Antonietta Mazzeo, in una cornice storica inedita. Il teatro dell’imperdibile due giorni sarà l’esclusivo Castello di San Gaudenzio a Cervesina (PV), a poca distanza dalle colline del Pinot nero dell’Oltrepò Pavese.

Il programma della manifestazione prevede l’apertura al pubblico di winelovers e addetti ai lavori il sabato pomeriggio, dalle ore 17 alle 20; domenica, dalle ore 11 alle 20. Inoltre sarà portata in scena una grande cena di gala che legherà la cultura d’impresa e l’identità delle grandi bollicine italiane.

La due giorni sarà arricchita dalla possibilità di beneficiare dell’ottima ristorazione del Castello di San Gaudenzio, tra sfiziosità “finger food” e grandi piatti della tradizione.

Il biglietto, al prezzo di 20 euro, darà diritto a:

– Ingresso
– Bicchiere ricordo con tasca
– Degustazione dei vini delle aziende presenti
– Piatto degustazione 

I bambini entrano gratis.

LA DEGUSTAZIONE GUIDATA

Grande evento nell’evento, domenica 15 maggio alle ore 16.30, quando la brand ambassador della terza edizione di Bollicine in Castello, la sommelier AIS Antonietta Mazzeo, condurrà una degustazione esclusiva nel mondo delle bollicine Oltrepò Pavese Metodo Classico con l’intruso…
Costo: 20 euro.
Posti limitati e prenotazione obbligatoria:
via email scrivendo a mabedo@mabedo.it
o contattando il numero 320 699 0692.

LA CENA DI GALA
Sabato 14 maggio alle ore 20.30. La prenotazione è obbligatoria e da effettuarsi via email a mabedo@mabedo.it o al numero 320 699 0692. Il costo della Cena di Gala è di 35 euro (a persona, vini inclusi).

Menu dello chef Mauro Ridolfi:

  • Frittelline di baccalà mantecato su soffice di patate
  • Risotto Carnaroli del Pavese con punte di asparagi mantecato alla crescenza della Valle Staffora
  • Agnolotti al sugo di brasato
  • Stinco di maialino con salsa al Buttafuoco Storico e polenta abbrustolita
  • Pan di Spagna intriso di sciroppo di fragola leggermente aromatizzato con grappa di Moscato dell’Oltrepò Pavese, con crema alla vaniglia e al cioccolato.

L’ARTE A BOLLICINE IN CASTELLO

Stefano Bressani

Stefano Bressani

A testimonianza dell’alta valenza culturale di “Bollicine in Castello” spicca il logo dell’evento, creato dall’artista pavese Stefano Bressani (www.stefanobressani.com), ideatore delle “Sculture Vestite”. Forbici e Cilindro sono il suo biglietto da visita. Artista e Maestro di una tecnica unica nel panorama dell’arte di cui ne è il padre fondatore, nasce a Pavia nel 1973 e coltiva fin dall’infanzia la passione per l’arte figurativa e per il mondo dei colori, la sperimentazione fa parte del suo modo di pensare e concepire la vita. Da sempre estimatore del grande Pablo Picasso, trova la sua personale forma di scomposizione dell’immagine.

 

Luca Viapiana

Luca Viapiana

Impreziosirà la terza edizione di Bollicine in Castello l’esposizione delle opere d’arte di Luca Viapiana: www.lucaviapiana.com.
“Il mio nome è Luca, sono nato nel 1977 a Catanzaro, dove vivo e lavoro. Credo in poche cose, tra queste le arti visive e audiovisive. Ho sempre considerato l’arte un fatto di metodo versatile, credo fermamente sia lontana anni luce da quella dimensione mitica nella quale viene spesso calata. Il cosiddetto artista, abbracciando la forma di espressione a lui più consona, propone il proprio punto di vista. E nient’altro. Per come la vedo io è solo uno che ha, o crede di avere, delle cose urgenti da dire”.

Immagine